Visualizzazioni totali

venerdì 28 luglio 2017

NOVITA' LETTERARIE - TEMPO DI VACANZA

 la vita è bella!…
vivere:

NEWS: 


BLOG 20 AGOSTO 2017
AMORE  di Mario Festa

Amore è
poesia dell’Universo,
l’immenso
che l’anima sazia;
l’unico vero tesoro,
energia infinita
che “muove” la vita.

BLOG 11 AGOSTO 2017
LEGGI ARTICOLO:

PERIODICO DAILY

Riparte con la quinta edizione IL CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA E DI NARRATIVA “PREMIO CITTA’ DI BATTIPAGLIA” – 2017

di Rosa Ferro -



5^edizione Premio di Poesia e Narrativa “Città di Battipaglia” 2017


SCADENZA: 15 OTTOBRE 2017

SANREMO NEWS

REGOLAMENTO  CLICCA QUI:

http://www.sanremonews.it/2017/04/17/leggi-notizia/argomenti/mondo-di-poesie/articolo/5-edizione-premio-di-poesia-e-narrativa-citta-di-battipaglia-2017.html

Blog 9 AGOSTO 2017

10° Ediz. del  Concorso Letterario Internazionale

“Lu bene chi ti vuje”,

organizzato da “HEART- Compagnia Multiartistica di Ortona (CH)


-         La giuria di eccellente qualità ha assegnato alla poesia “Una donna” di Linda Stagni una “Menzione d’Onore” (Diploma di Merito- Medaglia – Omaggio)

Gli organizzatori si congratulano con la poetessa per l’eccezionale risultato riportato.


UNA DONNA di linda Stagni

Guardo i tuoi occhi pieni d’amore.
Guardo il tuo volto
segnato dalla stanchezza,
sgomento e rassegnato.
Pochi e rari ricordi belli
nel tuo passato.
Intorno a te ci sono
alcune gemme preziose
che per te valgono ben tutta una vita.
Solo per loro ti alzi ogni mattina,
e affronti la vita con la testa china.
La spensieratezza della gioventù
per te è durata poco, mia cara,
ma una donna con le tue virtù
lascerà una scia dorata quaggiù.



-         La giuria di eccellente qualità ha assegnato alla poesia “Povere donne” di Maio Festa una  “Menzione d’Onore” (Diploma di Merito- Medaglia – Omaggio)

Gli organizzatori si congratulano con il poeta per l’eccezionale risultato riportato.

POVERE DONNE di Mario Festa

Donne, stupendi fiori,
sciupati da uomini stupidi…
Donne, oggetti
nelle mani sporche di uomini,
che cercano solo il piacere…
Donne calpestate,
violentate, uccise
nelle prigioni di uomini
senza cuore, senza dignità,
uomini che non possono
chiamarsi uomini…
Donne, che piangono,
non hanno voce
per gridare aiuto,
respirano paura, ingoiano veleni,
non osano ribellarsi
a uomini loschi, violenti…
Donne, povere donne indifese,
piango per voi…
Nella nostra società,
definita progredita,
ci sono ancora donne
non considerate,
non rispettate, non amate.
Che squallore! Che delusione! 
  


 SERINO CLOTILDE MARIA
Alfedena (AQ)

SCEGLI ME
Un lungo sospiro,
intenso, doloroso.
Ti aspettavo, non sei venuto.
Arriverai…

Il tempo scorre,
le ore diventano mesi,
lunghi, vuoti.
Ti aspetto.

Smarrita ed impaziente,
piena di attese e di speranze,
di amore e sogni infranti,
so che un giorno arriverai.

Un giorno non lontano
Io ti scelsi,
ora tu scegli me
ed io sarò tua madre
Recensione  della poesia “Scegli me”  

Poesia tratta dall’antologia “LA VOCE DEL POETA 4”, Concilia Form Edizioni

Quale amore  più puro può essere racchiuso in un lungo sospiro ed in una solenne attesa?
Nei versi di questa meravigliosa poesia della poetessa Serino Maria Clotilde ritroviamo in modo  imperante la figura più rappresentativa di chi  trasmette la vita di chi nutre un amore incondizionato innato come quella materna.
Attraverso un linguaggio corposo, ma al contempo etereo, venato da un'intimità amorevole tale da oltrepassare, quel confine che lega una madre al figlio, esprime le proprie sensazioni, che si susseguono durante l'attesa più grande per una donna, congiungersi a suo figlio.Un'attesa che implode contro le porte di un tempo vuoto e lungo, che genera smarrimento, sospiri dolorosi, ma dove la speranza addolcisce e filtra questa attesa, che culminerà in un bisognoso desiderio quasi disperato di sentirsi scelta come madre una preghiera d'amore verso quel figlio scelto tra tanti a  farsi amare di  quell'amore incubato nel proprio cuore da sempre.
Desiderio questo che investe con forza la scelta  del titolo del componimento "Scegli me " dando rilievo all'intera lirica e con la quale ci complimentiamo con la poetessa per aver con delicatezza stretto i nostri cuori in una dolce morsa ed uniti attorno al miracoloso atto e desiderio di maternità.
RECENSIONE a cura di Giovanna Daniele, Resp. Recensioni Blog “Progetto d’Amore”

 

LEGGI ARTICOLO:

SUCCESSO PER LA PRESENTAZIONE DELLA "VOCE DEL POETA 4"

 LIGURIA 2000

http://www.liguria2000news.com/battipaglia-successo-per-la-presentazione-del
l%e2%80%99antologia-%e2%80%9cla-voce-del-poeta-4%e2%80%9d.html 


BLOG 29 LUGLIO 2017

ADESSO SEI
di Linda Stagni

La tua assenza mi opprime il cuore,
e quando non trovo una ragione
per andare avanti,
ti vengo a cercare.
Adesso sei, nell’aria fresca del mattino,
che mi sfiora il viso, come una carezza.
Adesso sei, nel volo di una farfalla,
che bacia i fiori del prato.
Adesso sei, nel raggio della luna
che rischiara la notte buia.  
Adesso sei, nel mormorio del ruscello
che corre verso il mare.
Adesso sei, nell’azzurro del cielo
che ha lo stesso colore dei tuoi occhi.
Adesso sei, nell’arcobaleno
che solca il mio orizzonte.
Adesso sei, nel canto di un usignolo
solitario su un ramo.
Adesso sei, chiuso nel mio cuore
dal quale non potrai più uscire.
Adesso sei, nell’immenso Universo
che mi circonda e mi abbraccia.



DANIELE GIOVANNA
di  San Sosti (CS)


LA NUOVA GUERRA

Avrò memoria di voi tutti
come effigie dolenti
avvolti da sudari inclementi.

Strisceranno le vostre afflizioni
sulla mia agghiacciata pelle
le porterò sul mio petto
come vecchi medaglioni
in segno di lutto
in questo tempo consunto
da iracondi esseri
da aride mani
che impugnano il nome di un Dio
profanando
sacralità e libertà.

E' un rogo di giorni
in cui arde il sangue innocente
di sperduta gente e
incenerisce la nevrosi umana
col suo impunito manto
ricopre di  morte
mari e terre di ogni patria .

Mai potranno le mie mani
congiunte in preghiera
saziarsi di giustizia.

Innanzi a così tanta ferocia
la natura inorridisce
pare trasudare il suo sgomento
per non incancrenire le sue membrane
ed attende nuove acque
ed io una nuova terra
che odori
di pace e santità.
Tratta dall’antologia “LA VOCE DEL POETA 4”, Concilia Form Edizioni






LASCIAMOCI STUPIRE
di Mario Festa

Non ci stupiamo più,
in questo nostro misero
caotico Mondo.
Andiamo sempre di fretta.
Fermiamoci…
Guardiamo, con occhi attenti,
innocenti di un bimbo,
tutto ciò che ci circonda.
Lasciamoci stupire
dalle semplici
piccole grandi cose:
un fiorellino,
una variopinta farfalla,
il volo degli uccelli,
i colori dell’arcobaleno,
l’incanto di un rosso tramonto,
un meraviglioso cielo stellato,
il lento scorrere di un fiume,
la luminosità di un sorriso…
Non rinunciamo alla gioia
di stupirci contemplano
le meraviglie del Creato,
che Iddio a ogni uomo ha donato.


TI CERCHERO’
di Mario FESTA

Ti cercherò
nell’immensità,
nelle carezze del sole,
nella musica del mare,
nei colori
dei fiori.
Ti cercherò
oltre l’oscurità…
Ti troverò

nel respiro dei giorni.












Nessun commento:

Posta un commento